Follow Us:

-

Eventi

ebbanesis - transleit - 11/06/2022 21:00

sabato 11 giugno ore 21.00
Ebbanesis
TRANSLEIT
musica pop
durata: 90 minuti

Un fenomeno web, ma con tanta sostanza musicale: nel giugno del 2017 nasce in rete il duo Ebbanesis, composto da Viviana Cangiano e Serena Pisa.
Due voci e una chitarra, che cominciano ad apparire su Facebook con intriganti rivisitazioni di classici della canzone napoletana ma anche celebri pezzi rock cantati in dialetto. Il 24 gennaio 2020 Soundfly pubblica il loro secondo album Transleit, dal titolo del loro nuovo spettacolo, un sunto della loro maestria e del loro repertorio, registrato nell'Auditorium Novecento di Napoli, uno degli studi di registrazione piu̿ antichi d'Europa.

 

gen verde acoustic - 04/06/2022 20:30

Teatro Karol – Castellammare di Stabia
sabato 4 e domenica 5 giugno ore 20.30
Gen Verde International Performing Arts Group
GEN VERDE ACOUSTIC
Genere musicale: Pop Rock, Christian Rock, Gospel Christian, Electronic

Il vivace programma del concerto proposto dal Gen Verde offre agli spettatori una selezione in
versione acustica di alcune delle canzoni più amate del gruppo, insieme ad alcuni brani creati
appositamente per questo spettacolo che toccano molti dei temi più scottanti della nostra attualità: pace, dialogo e unità nella diversità.

gen verde acoustic - 05/06/2022 20:30

Teatro Karol – Castellammare di Stabia
sabato 4 e domenica 5 giugno ore 20.30
Gen Verde International Performing Arts Group
GEN VERDE ACOUSTIC
Genere musicale: Pop Rock, Christian Rock, Gospel Christian, Electronic

Il vivace programma del concerto proposto dal Gen Verde offre agli spettatori una selezione in
versione acustica di alcune delle canzoni più amate del gruppo, insieme ad alcuni brani creati
appositamente per questo spettacolo che toccano molti dei temi più scottanti della nostra attualità: pace, dialogo e unità nella diversità.

hypate - 20/05/2022 20:30

In un limbo, luogo della memoria, Ipazia, alle prese con gli studi scientifici e filosofici, desidera ripercorrere e raccontare la sua storia per non perdersi nel nulla e non permettere ad un poeta di altra epoca di rivisitare un giorno la sua vita, trascurandone la natura di carne e di ossa. Non le resta che rappresentarsi ciclicamente nella continua dialettica con Oreste, Sinesio e Cirillo, per giungere inevitabilmente al giorno del martirio e del dolore, giorno in cui la sua vita fu brutalmente straziata. Che cosa resta allora della sua realtà? Nella sua ineffabilità Hypàte si effonde come musica, non è più lei e non è altro da lei.

hypate - 21/05/2022 20:30

In un limbo, luogo della memoria, Ipazia, alle prese con gli studi scientifici e filosofici, desidera ripercorrere e raccontare la sua storia per non perdersi nel nulla e non permettere ad un poeta di altra epoca di rivisitare un giorno la sua vita, trascurandone la natura di carne e di ossa. Non le resta che rappresentarsi ciclicamente nella continua dialettica con Oreste, Sinesio e Cirillo, per giungere inevitabilmente al giorno del martirio e del dolore, giorno in cui la sua vita fu brutalmente straziata. Che cosa resta allora della sua realtà? Nella sua ineffabilità Hypàte si effonde come musica, non è più lei e non è altro da lei.

i racconti di autilia - 27/05/2022 20:30

Pre-covid. Non covid. E nemmeno long-covid.
Gli ultimi anni, ormai definibili quali vera e propria “era”, hanno segnato la vita del mondo intero. Gli attori in quarantena hanno scoperto e sperimentato cosa significasse, nel Medioevo, il colore viola dei paramenti sacri: Quaresima, quaranta giorni di interdizione delle rappresentazioni teatrali.
Ma il covid è durato e dura molto di più.
La quarantena è l'occasione, allora, per chi fa spettacolo di chiudersi in sé stesso e di aprirsi al contempo, per lasciar venire fuori il meglio.
"I racconti di Autilia" rappresentano la selezione, da parte di un’attrice, di testi capaci di sottolineare la condizione di solitudine di quanti, per lavoro e vocazione, si rapportano con gli altri sulle tavole del palcoscenico.

I Racconti di Autilia

con Autilia Ranieri
di Antonio Marfella, Autilia Ranieri, Luca Scarlini

il fiore che ti mando l'ho baciato - 20/05/2022 20:30

Lettere sigillate. Custodite. Nascoste. Un mezzo antico, raro. Fortunati siamo, allora, se tra le mani ci capitano quelle del passato. E se “ci capitano”, è perché esistono i conservatori, i nostalgici, i romantici.
Una corrispondenza amorosa, dunque, quella che accompagna la storia narrata in scena. La guerra che scrive alla pace e la cerca, dalle trincee del primo conflitto al tormento di un amore a distanza. Lettere capaci di tenere in piedi una storia, di suggestioni e ricordi mai vissuti, di speranze e abbracci immaginati e gelosie, finché – dopo cento anni – restano la voce e il palco.
Questo racconto nasce dalla volontà di Rosa Fusco e su iniziativa dell’Associazione Culturale “Centro Studi sul Teatro Napoletano, Meridionale ed Europeo”, presieduta da Antonia Lezza, presso la cui biblioteca è custodito il materiale inedito degli eredi Fusco.

Il fiore che ti mando l’ho baciato
Dal carteggio 1913-1915 tra Stamura Segarioli e Francesco Fusco

mare - 03/06/2022 20:30

Un incontro fuori dall’ordinario quello con le “majare”, antiche donne per metà streghe e per metà fate, che conoscevano e sapevano manipolare le forze della natura.
Si facevano aiutare dal diavolo, dagli angeli, dai santi, per risolvere i problemi delle persone comuni accorse in loro aiuto.
<<La mitologia e la tradizione orale non sono poi così distanti, così come non lo sono sogno e realtà, ed è proprio su questo piano che si pone lo spettacolo: dov’è il confine tra vivere e sognare? E se è un sogno, è quello che fanno contemporaneamente due donne. É lì che si incontrano, pur appartenendo ad epoche diverse: una è dei nostri tempi; l’altra, incinta, è degli inizi del secolo scorso. Non sappiamo chi delle due stia sognando o se stiano sognando entrambe; non sappiamo chi sia reale e chi inventata o se siano entrambe il volto di una sola persona>>
Con Mare, Francesca Pica – originaria, per parte materna, delle Isole Eolie – racconta in scena di questi luoghi a lei ben noti, rivelandone una realtà nascosta, sotterranea, arcaica, ancora assai presente e palpabile, seppur plasmata dalla modernità.

Mare

di e con Francesca Pica
supervisione di Elena Bucci
liberamente tratto da “Donne di mare”, “La danza delle streghe” e “I confini irreali delle Eolie” di Macrina Marilena Maffei
scenografia e costumi di Domenico Latronico
luci Simona Parisini
sarti Rita Rubino e Marco Serrau
assistente all’allestimento Valerio Pietrovita

mario maglione - napoli in smoking - 20/05/2022 21:00

venerdì 20 maggio ore 21.00
Mario Maglione
NAPOLI IN SMOKING
canzone classica napoletana
durata: 90 minuti

Dopo essere stato il chitarrista del maestro Roberto Murolo, Mario Maglione inizia la carriera di cantante solista fino a diventare una delle voci più belle del panorama partenopeo. “Napoli in smoking” è un live intimo e suggestivo con le più belle melodie della canzone classica di casa nostra.

Abbonamenti

SALA ASSOLI - SUPER CARD 10 INGRESSI INTERO + PREV.
SALA ASSOLI - SUPER CARD 10 INGRESSI RIDOTTO + PREV.
SALA ASSOLI - SUPER CARD 5 INGRESSI INTERO + PREV.
SALA ASSOLI - SUPER CARD 5 INGRESSI RIDOTTO + PREV.
TEATRO GHIRELLI - SUPER CARD 10 INGRESSI INTERO + PREV.
TEATRO GHIRELLI - SUPER CARD 10 INGRESSI RIDOTTO + PREV.
TEATRO GHIRELLI - SUPER CARD 5 INGRESSI INTERO + PREV.
TEATRO GHIRELLI - SUPER CARD 5 INGRESSI RIDOTTO + PREV.
TEATRO KAROL - CARD YOUNG 10 INGRESSI INTERO + PREV
TEATRO KAROL - CARD YOUNG 5 INGRESSI INTERO + PREV
TEATRO GHIRELLI - CARD YOUNG 10 INGRESSI INTERO + PREV.
TEATRO GHIRELLI - CARD YOUNG 5 INGRESSI INTERO + PREV.